Archivi

Alla scoperta della cromoterapia con OMIA: il ROSA

Riprendiamo il nostro viaggio nella Cromoterapia, con un colore tenue ma deciso: il rosa!

E’ il colore associato al sesso femminile, a differenza del celeste tipico di quello maschile. Non a caso il colore del fiocco per indicare una nascita si sceglie sulla base del sesso!

rosacromo

Prima del diciannovesimo secolo questo colore veniva utilizzato per i bambini in generale, negli anni Trenta e Quaranta, sulla scia delle teorie di Freud legate alla sessualità gli uomini cominciarono ad indossare rigorosamente colori scuri, mentre il rosa era legato alle donne e alla femminilità.

Simbolo della capacità di dare e riceve affetto, il colore Rosa conferisce passione e vitalità nell’amore per gli altri e per se stessi. Ha la funzione di aumentare l’intuito nelle donne e aiuta gli uomini a capirle meglio.

La caratteristica principale del colore Rosa è quella di alleggerire la mente e allontanare i pensieri negativi. Simboleggia anche la capacità di aprirsi verso il prossimo in un continuo ed equilibrato scambio tra il dare e il ricevere. Questo colore infonde inoltre la capacità di perdonare ed esprime il reciproco bisogno di dare e ricevere tenerezza.

E a tavola? Il Sale rosa dell’Himalaya è purissimo, ha 250 milioni di anni e naturalmente ricco di ben 84 sali minerali purissimi e di oligoelementi. Il particolare colore rosa deriva dall’alto contenuto di ferro. Esalta il sapore delle pietanze e come sale da bagno aiuta a combattere la cellulite!

Annunci

Alla scoperta della cromoterapia con OMIA: il BLU

Intenso, profondo, distensivo, metafisico, spirituale, trascendente. Tanti aggettivi per un colore denso di proprietà: il blu.

rosabluLa cromoterapia individua il blu come il colore rilassante per antonomasia. Essendo un colore molto freddo,  induce a una forte concentrazione mentale, distende il sistema nervoso, allevia l’ansia, ha un effetto calmante ed è utile per curare casi di iperemotività. Inoltre il blu è considerato un grande purificatore del sangue e ha una spiccata azione sulla mente.

Il significato del colore blu richiama all’introspezione e allo stesso tempo all’amore verso la vita. Il blu è infatti il colore dell’acqua, fonte di vita primaria, e del cielo, simbolo di spiritualità.

È per questo che il blu nella cultura cinese è associato all’immortalità, all’aspetto trascendentale dell’uomo che raggiunge uno stato di quiete e di profonda armonia con il mondo.

Il blu è anche associato alla figura geometrica del cerchio, dell’infinito e di tutto ciò che è legato all’eterno.

Dal punto di vista fisiologico stimola il sistema parasimpatico, diminuisce la pressione arteriosa, il ritmo respiratorio e i battiti del cuore.  Ha proprietà antisettiche, astringenti e anestetizzanti. Si usa in tutti i sintomi che sviluppano calore e nei dolori: mal di gola, laringiti, raucedine, febbre, spasmi, reumatismi.

Combinando moda e cromoterapia, vestire di blu vuol dire mantenere un profondo legame con il femminile e coltivare l’attitudine all’armonia. La persona che si veste di blu infonde negli altri un senso di sicurezza e trasmette fiducia nel futuro.

Portare le proprietà del blu a tavola vuol dire consumare alimenti come ribes, more, prugne, radicchio, mirtillo, frutti di bosco, tutti amici della vista, dei capillari sanguigni e degli organi deputati alle funzioni urinarie. Questi cibi agiscono positivamente in caso di cellulite e svolgono un’azione protettiva generica sul corpo!

Alla scoperta della cromoterapia con OMIA: il VERDE

Il verde è il colore dell’armonia, del benessere, della natura e dell’equilibrio. Nello specchio cromatico è una tonalità neutra che induce naturalmente alla calma e alla serenità.

La filosofia indiana associa il verde della terra e sostiene che questo colore sviluppi le vverdecromoibrazioni armoniche dei nostri pensieri e doni pace ai nostri sensi. Infatti in cromoterapia è usato per riequilibrare gli stati di ansia e di agitazione.

Il verde predispone agli incontri con gli altri, per questo motivo, se vogliamo colorare le pareti di casa, questa tonalità è consigliata nelle stanze della convivialità, dove si ospitano gli amici.

Disintossica e decongestiona l’organismo. A tavola, è indicato per tutti coloro che tendono a mangiare in maniera vorace, infatti aiuta a mantenere un ritmo più lento. E’ molto utile in caso di mal di testa, nevralgie, febbre, gastrite, stanchezza oculare, ipertensione, paranoia, insonnia, ipertiroidismo e nervosismo. A livello cutaneo, è usato in tutte le proliferazioni anomale come verruche e nei. Il verde viene consigliato agli iperattivi che hanno bisogno di recuperare dei ritmi più lenti, alle persone fortemente sotto pressione che necessitano di ricrearsi un proprio spazio ed anche a chi ha bisogno di fare chiarezza interiore, specialmente se “l’ordine” in questione è da fare nella sfera sentimentale.

Il verde porta benefici inerenti agli stati ansiosi, inducendo una serena calma, porta stabilità ed equilibrio sia a livello fisico che mentale.

Inoltre è indicato nei casi di difficoltà respiratorie, disturbi del cuore, gastrite, intossicazione, ipertensione, ipertiroidismo, postumi di interventi chirurgici, stanchezza oculare, stress, bulimia, ipereccitabilità, paranoia, nervosismo.

A tavola via libera a carciofi, asparagi, agretti, basilico, broccoli, cavoli, cetrioli, cicoria, lattuga, rucola, prezzemolo, spinaci, zucchine e kiwi! Ricavano il loro colore dalla clorofilla e sono ricchi di carotenoidi, magnesio, vitamina C, acido folico e luteina, importante per la salute degli occhi.

Alla scoperta della cromoterapia con OMIA: il ROSSO

Il rosso è considerato il colore per eccellenza. Non è un caso che il termine  spagnolo “colorado” ha tra i suoi significati anche “rosso”.

cromoterapia

Un colore completo che racchiude in sé una duplice natura. Se da un lato il rosso è il colore dell’amore, della passione, del sentimento, dell’espansività, della vivacità, dall’altro rappresenta invece ira, violenza, aggressività, spargimento di sangue.

Nell’antico Egitto, ad esempio, il rosso aveva valenze prevalentemente negative essendo legato a Seth, uccisore di Osiride, che aveva occhi e capelli rossi.

In generale, questo colore viene associato alla forza, alla salute e alla vitalità e rappresenta il fuoco, la gioia, la festa, l’eccitazione sessuale, il sangue e le passioni violente.

Il rosso è in grado di accelerare il polso, aumentare la pressione arteriosa e la frequenza respiratoria e secondo alcuni studi sembra che renda loquaci, aperti, premurosi e passionali.

Il colore rosso è consigliato quando manca la forza per pensare e per provare emozioni o non si è sufficientemente partecipi e non ci si impegna nella vita familiare, quando si è troppo stanchi, apatici o la pressione sanguigna è bassa.

La cromoterapia usa il rosso in caso di depressione, malattie da raffreddamento, mal di gola, tosse cronica e asma, ma anche nel trattamento delle paralisi parziali e totali, o nella cura dell’impotenza maschile; inoltre questo colore sarebbe utile nei casi di ustione e malattie esantematiche.

E’ sconsigliato invece in casi di iperemotività e ipertensione o tachicardia.

Il rosso che fa bene in natura: pomodori, melagrana, uva, radicchio rosso, fragole, ciliegie, cocomero e la spezia piccante per eccellenza, il peperoncino!

Tutti questi alimenti accelerano il sistema linfatico, facilitando l’eliminazione delle scorie!

Alla scoperta della cromoterapia con OMIA: il GIALLO!

La cromoterapia è la disciplina che studia e utilizza l’effetto energetico dei colori sull’equilibrio psico-fisico dell’essere umano. Ma non tutti sanno che ha origini antichissime! Egizi e Romani consigliavano l’esposizione alla luce solare per la cura di varie patologie mentre la medicina ayurvedica indiana ha sfruttato per secoli l’impatto energetico del colore per il riequilibrio e il ripristino delle funzionalità corporee.Cromoterapia con OMIA

Ma cosa si intende per cromoterapia? Secondo questa disciplina, il sole irradia ogni cosa con una luce bianca, composta da un insieme di onde elettromagnetiche con lunghezze d’onda diverse ed ogni colore, essendo vibrazione, reagisce ad una particolare frequenza.

Semplificando, il nostro corpo è influenzato non solo dallo stimolo visivo ma anche dalla vibrazione che emette il colore! È per questo che, spesso anche inconsciamente, leghiamo alle cose che ci circondano ricordi più o meno positivi e particolari stati d’animo.

Il giallo è simbolo di gioia e dinamismo, proprio perché è il colore del sole e della vita.

Il giallo favorisce l’apertura mentale, aiuta la concentrazione e favorisce il processo di memorizzazione e apprendimento. L’energia del colore giallo è essenziale quando si studia, quando si vuole realizzare un progetto o quando si è stanchi mentalmente.

Al colore giallo sono associati cibi come ananas, banane, camomilla, cedro, miele, mais dolce, mela gialla, pompelmo, peperone giallo, vino bianco, uva. Il giallo è sinonimo di vivacità intellettuale, indipendenza e libertà. Quindi assumere questi alimenti apporta una ventata di gioia e serenità. Il giallo infatti è l’antidepressivo più potente fra i colori, ma le persone ansiose e iperattive non dovrebbero esporsi troppo a lungo a questo colore perché può determinare collera e irritabilità. È consigliabile introdurre questi alimenti nella dieta quotidiana nel caso di apatia, depressione, mancanza di concentrazione, insicurezza e mancanza di autostima ma anche per favorire il regolare funzionamento dell’intestino.