Archivio tag | greenlife

Alla scoperta della cromoterapia con OMIA: il ROSA

Riprendiamo il nostro viaggio nella Cromoterapia, con un colore tenue ma deciso: il rosa!

E’ il colore associato al sesso femminile, a differenza del celeste tipico di quello maschile. Non a caso il colore del fiocco per indicare una nascita si sceglie sulla base del sesso!

rosacromo

Prima del diciannovesimo secolo questo colore veniva utilizzato per i bambini in generale, negli anni Trenta e Quaranta, sulla scia delle teorie di Freud legate alla sessualità gli uomini cominciarono ad indossare rigorosamente colori scuri, mentre il rosa era legato alle donne e alla femminilità.

Simbolo della capacità di dare e riceve affetto, il colore Rosa conferisce passione e vitalità nell’amore per gli altri e per se stessi. Ha la funzione di aumentare l’intuito nelle donne e aiuta gli uomini a capirle meglio.

La caratteristica principale del colore Rosa è quella di alleggerire la mente e allontanare i pensieri negativi. Simboleggia anche la capacità di aprirsi verso il prossimo in un continuo ed equilibrato scambio tra il dare e il ricevere. Questo colore infonde inoltre la capacità di perdonare ed esprime il reciproco bisogno di dare e ricevere tenerezza.

E a tavola? Il Sale rosa dell’Himalaya è purissimo, ha 250 milioni di anni e naturalmente ricco di ben 84 sali minerali purissimi e di oligoelementi. Il particolare colore rosa deriva dall’alto contenuto di ferro. Esalta il sapore delle pietanze e come sale da bagno aiuta a combattere la cellulite!

Alla scoperta della cromoterapia con OMIA: il BLU

Intenso, profondo, distensivo, metafisico, spirituale, trascendente. Tanti aggettivi per un colore denso di proprietà: il blu.

rosabluLa cromoterapia individua il blu come il colore rilassante per antonomasia. Essendo un colore molto freddo,  induce a una forte concentrazione mentale, distende il sistema nervoso, allevia l’ansia, ha un effetto calmante ed è utile per curare casi di iperemotività. Inoltre il blu è considerato un grande purificatore del sangue e ha una spiccata azione sulla mente.

Il significato del colore blu richiama all’introspezione e allo stesso tempo all’amore verso la vita. Il blu è infatti il colore dell’acqua, fonte di vita primaria, e del cielo, simbolo di spiritualità.

È per questo che il blu nella cultura cinese è associato all’immortalità, all’aspetto trascendentale dell’uomo che raggiunge uno stato di quiete e di profonda armonia con il mondo.

Il blu è anche associato alla figura geometrica del cerchio, dell’infinito e di tutto ciò che è legato all’eterno.

Dal punto di vista fisiologico stimola il sistema parasimpatico, diminuisce la pressione arteriosa, il ritmo respiratorio e i battiti del cuore.  Ha proprietà antisettiche, astringenti e anestetizzanti. Si usa in tutti i sintomi che sviluppano calore e nei dolori: mal di gola, laringiti, raucedine, febbre, spasmi, reumatismi.

Combinando moda e cromoterapia, vestire di blu vuol dire mantenere un profondo legame con il femminile e coltivare l’attitudine all’armonia. La persona che si veste di blu infonde negli altri un senso di sicurezza e trasmette fiducia nel futuro.

Portare le proprietà del blu a tavola vuol dire consumare alimenti come ribes, more, prugne, radicchio, mirtillo, frutti di bosco, tutti amici della vista, dei capillari sanguigni e degli organi deputati alle funzioni urinarie. Questi cibi agiscono positivamente in caso di cellulite e svolgono un’azione protettiva generica sul corpo!

Alla scoperta della cromoterapia con OMIA: il VERDE

Il verde è il colore dell’armonia, del benessere, della natura e dell’equilibrio. Nello specchio cromatico è una tonalità neutra che induce naturalmente alla calma e alla serenità.

La filosofia indiana associa il verde della terra e sostiene che questo colore sviluppi le vverdecromoibrazioni armoniche dei nostri pensieri e doni pace ai nostri sensi. Infatti in cromoterapia è usato per riequilibrare gli stati di ansia e di agitazione.

Il verde predispone agli incontri con gli altri, per questo motivo, se vogliamo colorare le pareti di casa, questa tonalità è consigliata nelle stanze della convivialità, dove si ospitano gli amici.

Disintossica e decongestiona l’organismo. A tavola, è indicato per tutti coloro che tendono a mangiare in maniera vorace, infatti aiuta a mantenere un ritmo più lento. E’ molto utile in caso di mal di testa, nevralgie, febbre, gastrite, stanchezza oculare, ipertensione, paranoia, insonnia, ipertiroidismo e nervosismo. A livello cutaneo, è usato in tutte le proliferazioni anomale come verruche e nei. Il verde viene consigliato agli iperattivi che hanno bisogno di recuperare dei ritmi più lenti, alle persone fortemente sotto pressione che necessitano di ricrearsi un proprio spazio ed anche a chi ha bisogno di fare chiarezza interiore, specialmente se “l’ordine” in questione è da fare nella sfera sentimentale.

Il verde porta benefici inerenti agli stati ansiosi, inducendo una serena calma, porta stabilità ed equilibrio sia a livello fisico che mentale.

Inoltre è indicato nei casi di difficoltà respiratorie, disturbi del cuore, gastrite, intossicazione, ipertensione, ipertiroidismo, postumi di interventi chirurgici, stanchezza oculare, stress, bulimia, ipereccitabilità, paranoia, nervosismo.

A tavola via libera a carciofi, asparagi, agretti, basilico, broccoli, cavoli, cetrioli, cicoria, lattuga, rucola, prezzemolo, spinaci, zucchine e kiwi! Ricavano il loro colore dalla clorofilla e sono ricchi di carotenoidi, magnesio, vitamina C, acido folico e luteina, importante per la salute degli occhi.