Archivio tag | curiosità

LA FESTA DELLA MAMMA STA ARRIVANDO!

Le prime testimonianze delle origini di questa ricorrenza risalgono all’Antica Grecia: la madre di tutti gli dei era Rhea, sposa di Crono. Il culto pagano si diffuse anche nel resto dell’Occidente, grazie ai Romani che rinominarono la dea Cibele e inaugurarono i Floralia, festeggiamenti in onore della Madre Terra che fiorisce.

In Inghilterra le celebrazioni legate alla festa della mamma risalgono al XVII secolo. Originariamente il Mothering Sunday, coincideva con la quarta domenica di quaresima. In quell’occasione, tutti i bambini che vivevano lontano dalle loro famiglie potevano ritornare a casa per un giorno. A poco a poco si diffuse la tradizione di riunirsi a metà del periodo di quaresima per festeggiare la propria famiglia e soprattutto la mamma, considerata un elemento fondamentale!

Negli Stati Uniti la festa della mamma si diffuse come festività legata ai movimenti sociali che chiedevano diritti per le donne e predicavano la pace. In Italia fu festeggiata per la prima volta nel 1957 da don Otello Migliosi, un sacerdote del borgo di Tordibetto ad Assisi.

Il fiore associato alla figura della madre è la rosa. In aromaterapia la rosa sviluppa la pazienza, la dolcezza, l’ amore e la devozione. Dona armonia ed aiuta ad avere fiducia in se stessi.

Realizzata in una scatola colorata e OMIA Rosa Damascenariutilizzabile dalla forma elegante, la Scatola Fiori Bio trasferisce in maniera inebriante tutta la freschezza e la qualità dei prodotti OMIA. La confezione regalo Fiori Bio Rosa Damascena, contiene un Bagno Fiori da 400ml ed una Crema Fluida corpo da 250ml. Il regalo è  impreziosito dalla presenza di un utile guanto esfoliante, naturalmente rosa!

Alla scoperta della cromoterapia con OMIA: il BLU

Intenso, profondo, distensivo, metafisico, spirituale, trascendente. Tanti aggettivi per un colore denso di proprietà: il blu.

rosabluLa cromoterapia individua il blu come il colore rilassante per antonomasia. Essendo un colore molto freddo,  induce a una forte concentrazione mentale, distende il sistema nervoso, allevia l’ansia, ha un effetto calmante ed è utile per curare casi di iperemotività. Inoltre il blu è considerato un grande purificatore del sangue e ha una spiccata azione sulla mente.

Il significato del colore blu richiama all’introspezione e allo stesso tempo all’amore verso la vita. Il blu è infatti il colore dell’acqua, fonte di vita primaria, e del cielo, simbolo di spiritualità.

È per questo che il blu nella cultura cinese è associato all’immortalità, all’aspetto trascendentale dell’uomo che raggiunge uno stato di quiete e di profonda armonia con il mondo.

Il blu è anche associato alla figura geometrica del cerchio, dell’infinito e di tutto ciò che è legato all’eterno.

Dal punto di vista fisiologico stimola il sistema parasimpatico, diminuisce la pressione arteriosa, il ritmo respiratorio e i battiti del cuore.  Ha proprietà antisettiche, astringenti e anestetizzanti. Si usa in tutti i sintomi che sviluppano calore e nei dolori: mal di gola, laringiti, raucedine, febbre, spasmi, reumatismi.

Combinando moda e cromoterapia, vestire di blu vuol dire mantenere un profondo legame con il femminile e coltivare l’attitudine all’armonia. La persona che si veste di blu infonde negli altri un senso di sicurezza e trasmette fiducia nel futuro.

Portare le proprietà del blu a tavola vuol dire consumare alimenti come ribes, more, prugne, radicchio, mirtillo, frutti di bosco, tutti amici della vista, dei capillari sanguigni e degli organi deputati alle funzioni urinarie. Questi cibi agiscono positivamente in caso di cellulite e svolgono un’azione protettiva generica sul corpo!