Archivio tag | relax

Estate, vacanze e mete da sogno…non troppo lontane!

L’estate è già iniziata da un po’ ma siete ancora indecisi su dove andare in vacanza? Niente paura, abbiamo selezionato per voi 10 mete da non perdere, assolutamente raggiungibili…in fondo non serve andare ai Caraibi per specchiarsi in un mare cristallino!

 1) PLAYA DE SES ILLETES, FORMENTERA – Una lingua di sabbia a nord dell’isola spagnola, buen retiro di turisti e locali. La spiaggia de Ses Illetes è tra le più popolari delle Baleari. Anche perchè difficilmente si trova una combinazione così armonica di mare blu e sabbia total white.

2) SPIAGGIA DEI CONIGLI, LAMPEDUSA – Nel 2013 è stata eletta “la spiaggia più bella del mondo” dai lettori di Tripadvisor. E chi ci è stato capisce il perché. Oltre all’acqua caraibica, alla natura selvaggia, alla sabbia candida, il plus è dato dalle tartarughe marine, che qui nidificano indisturbate.

 131149237-6589517d-c463-4310-8345-00e7ca0435763) SPIAGGIA DI ZLATNI RAT, CROAZIA – La Croazia è un’altra delle mete più ambite dell’estate. Oltre al fatto di essere una destinazione tra le più economiche, vanta alcune delle spiagge più belle del Mediterraneo. Una di queste è Zlatni Rat, una lingua di ciottoli che cambia posizione e forma in base al vento.

4) EGREMNI (LEFKADA)- Prima si percorre una strada sterrata, poi si scende lungo una scala di 300 gradini. Solo allora, si arriva in un paradiso naturale: la spiaggia bianca di Egremni, sulla costa occidentale dell’isola greca.

5) SANTORINI, GRECIA – La più famosa isola greca rappresenta una vera e propria perla. Un’isola caratteristica, circondata da piccole case bianche tipiche della zona. Bisogna fare attenzione però al periodo in cui si va a visitarla perché nei momenti di picco risulta veramente affollata.

6) BLUE LAGOON, COMINO – La chiamano Laguna Blu – tra i suoi must, sabbia perlacea e acque color del cielo – ed è il luogo perfetto per gli amanti dello snorkeling e delle immersioni. Si trova tra l’isola di Comino e Cominotto, lungo un canale nell’arcipelago maltese. Affollata in piena estate, è perfetta fuori stagione

7) PORTO CESAREO, PUGLIA – Chi ha detto che bisogna andare all’estero per trovare un mare caraibico? Quello che circonda Porto Cesareo, in provincia di Lecce, non ha nulla da invidiare ai Tropici. Spiagge lunghe di sabbia fine e acqua trasparente, a due passi dai graziosi borghi del Salento

Unknown8) SCALA DEI TURCHI, SICILIA – Qui si apre davanti agli occhi un paesaggio mozzafiato: una falesia di marna, bianchissima e lucente, lavorata e levigata continuamente dal vento e dal mare della costa agrigentina. Il nome, Scala dei Turchi, racconta di un passato in cui questa spiaggia fu rifugio per le imbarcazioni dei pirati: altro motivo di fascino di un luogo già speciale a livello naturalistico.

9) SPIAGGIA DI CALA BIRIOLA, SARDEGNA – Nel Golfo di Orosei, appena sotto il bosco di Biriola, questa cala è un piccolo paradiso: i ciottoli bianchi della spiaggia si gettano in acque turchesi ricche di pesci, che la rendono una meta amata tra i sub. Ma ad incantare sono anche i profumi della macchia che riempiono l’aria: quelli speziati del timo e del rosmarino e quelli intensi del ginepro e del mirto.

10) SPIAGGIA DI CAVOLI, TOSCANA – Facciamo un piccolo balzo per saltare sull’isola d’Elba, nella splendida spiaggia di Cavoli, che deve il suo nome ai blocchi di granito già squadrati, i “cavili” appunto, che venivano estratti dalle cave di questa zona da tempi immemori. Un luogo in cui godersi le ore più belle della giornata, tra un tuffo nelle acque limpide e una partita a beach volley con gli amici, per poi concedersi una cena di pesce nei tanti ristoranti della zona.

Let it Snow! Le 7 mete innevate più belle d’Europa

Febbraio è il periodo migliore per trascorrere qualche giorno in montagna, al di là della passione o meno per gli sport invernali o semplicemente per le passeggiate tra dune di neve fresca. Quali sono le destinazioni più belle tra panorami da mozzare il fiato e monti innevati? Ecco qualche informazione in più sulle mete invernali più belle da visitare in questo periodo…

Zermatt: il monte Cervino, importante icona svizzera, si staglia su questo comune attirandzermatto visitatori sin dagli anni ’60 del XIX secolo. Gradevole paese privo di auto e caratterizzato da antiquati chalet marroni e viuzze tortuose. La stagione sciistica in questa regione spesso dura fino all’inizio dell’estate, quando sci e snowboard lasciano il passo a escursioni in alta quota.

Verbier: non è la cittadina svizzera più affascinante ma richiama ogni anno atleti di livello mondiale grazie alla fama e la bellezza delle sue piste. Chi è alle prime armi farà fatica ma l’abbondanza di piste rosse e nere alletta i più esperti. Per chi ama il brivido è possibile cimentarsi in snowboard, parapendio, deltaplano, elisci e slittino.

St. Anton: la località austriaca è una delle stazioni sciistiche più celebri del Tirolo. Ideale per gli sciatori più esperti, offre una delle scene a margine delle piste più animate della regione di Arlberg con le vette di Valluga, Kapall e Schindler che offrono piste con un dislivello di 1,6 km. In particolare Schindlerkar e Mattun sono percorsi più impervi che ben si addicono agli atleti più esperti.

St._MoritzSt. Moritz: nata in origine come meta estiva, il comune svizzero è punto di ritrovo per personalità delle scene internazionali che sfoggiano sulla neve capi e accessori all’ultima moda. Centinaia di chilometri di piste da sci e un lago ghiacciato formano gli impianti sportivi più popolari della zona mentre per una coccola di benessere si può provare una delle sorgenti minerali della città. 

Courchevel: nel cuore delle Alpi Francesi, offre una scelta di oltre cento piste. Alcune sono costellate di gobbe e dunque popolari per praticare snowboard e motoslitta. Gli sciatori di ogni livello troveranno qui la pista più adatta a loro.

Val Thorens: questa stazione sciistica francese nasce alla fine degli anni ’60 del secolo scorso dall’immaginazione di Pierre Schnebelen, pianificatore promotore immobiliare che, in un’epoca nella quale lo sviluppo delle stazioni di sport invernali faceva polemica, riuscì ad avviare un progetto allora giudicato faraonico: la costruzione della stazione più alta d’Europa.meribel

Meribel: la località francese si trova all’intersecarsi di Tre Valli ed è l’area sciabile più ampia del mondo, un punto di facile accesso ai 643 km di piste circostanti. A Meribel, l’Altiport è per principianti, mentre Saulire e Tougnète sono di livello variabile e al Mont du Vallon ci sono lunghe e ripide discese spericolate.