Archivio tag | benessere

Alla scoperta della cromoterapia con OMIA: il BLU

Intenso, profondo, distensivo, metafisico, spirituale, trascendente. Tanti aggettivi per un colore denso di proprietà: il blu.

rosabluLa cromoterapia individua il blu come il colore rilassante per antonomasia. Essendo un colore molto freddo,  induce a una forte concentrazione mentale, distende il sistema nervoso, allevia l’ansia, ha un effetto calmante ed è utile per curare casi di iperemotività. Inoltre il blu è considerato un grande purificatore del sangue e ha una spiccata azione sulla mente.

Il significato del colore blu richiama all’introspezione e allo stesso tempo all’amore verso la vita. Il blu è infatti il colore dell’acqua, fonte di vita primaria, e del cielo, simbolo di spiritualità.

È per questo che il blu nella cultura cinese è associato all’immortalità, all’aspetto trascendentale dell’uomo che raggiunge uno stato di quiete e di profonda armonia con il mondo.

Il blu è anche associato alla figura geometrica del cerchio, dell’infinito e di tutto ciò che è legato all’eterno.

Dal punto di vista fisiologico stimola il sistema parasimpatico, diminuisce la pressione arteriosa, il ritmo respiratorio e i battiti del cuore.  Ha proprietà antisettiche, astringenti e anestetizzanti. Si usa in tutti i sintomi che sviluppano calore e nei dolori: mal di gola, laringiti, raucedine, febbre, spasmi, reumatismi.

Combinando moda e cromoterapia, vestire di blu vuol dire mantenere un profondo legame con il femminile e coltivare l’attitudine all’armonia. La persona che si veste di blu infonde negli altri un senso di sicurezza e trasmette fiducia nel futuro.

Portare le proprietà del blu a tavola vuol dire consumare alimenti come ribes, more, prugne, radicchio, mirtillo, frutti di bosco, tutti amici della vista, dei capillari sanguigni e degli organi deputati alle funzioni urinarie. Questi cibi agiscono positivamente in caso di cellulite e svolgono un’azione protettiva generica sul corpo!

12 mesi per 12 buoni propositi

2016 2Albert Einstein diceva che “la follia è continuare a fare le stesse cose ed aspettarsi risultati differenti”. Inizia un nuovo anno, hai 365 giorni davanti a te…ecco qualche consiglio per non sprecarli.

Gennaio – Smettere di procrastinare

Nel momento in cui realizzi che il tempo a tua disposizione è limitato e che è una tua responsabilità investirlo nel modo più efficace, inizi finalmente a dargli un senso. Qualsiasi cosa tu desideri realizzare, gennaio è il momento migliore per smettere di rimandare. Se oggi non stai vivendo i tuoi sogni è perché ieri hai deciso di rimandare a domani.

Febbraio – Svegliarsi presto al mattino

Inutile prendersi in giro: non siamo fatti con lo stampino. C’è chi dà il meglio di sé al mattino e c’è chi solo dopo pranzo. Eppure, svegliarsi presto al mattino dà un ritmo diverso all’intera giornata: questo semplice gesto ci consente di ottenere una piccola vittoria già dalle prime ore del mattino e ci sprona a dare il meglio di noi nel resto della giornata. Nel mese di Febbraio prova a svegliarti un’ora prima del solito. Si tratta solo di 29 giorni: ce la puoi fare.

Marzo – Allenamento

Vuoi realizzare i tuoi obiettivi ma ti senti continuamente stanca/o e priva/o di energie? Spesso la stessa pigrizia, o il troppo riposo, è causa di maggiore spossatezza. Per riappropriarti della tua energia devi metterci energia: prova ad allenarti con costanza, non importa che tipo di sport intendi praticare. Muoviti!

Aprile – Magiare sano

La seconda causa della tua spossatezza potrebbe essere la tua dieta alimentare: siamo quello che mangiamo e, se mangiamo schifezze, ci sentiamo allo stesso modo, non è un caso che per molti il picco di influenza si manifesta a ridosso delle festività. Se vuoi investire sulla tua salute e raggiungere nuovi livelli di energia, rivedi la tua dieta alimentare.

Maggio – Leggere

Alimentare correttamente il nostro corpo non è sufficiente: è importante alimentare anche la nostra mente. Leggere è il miglior modo per farlo. Non importa che tu legga un libro a settimana (52 libri all’anno), ma per il nuovo anno prova a sfidare te stesso: leggi di più, leggi libri migliori, leggi. Risveglia la tua sete di sapere.

Giugno – Tenere un diario personale

Giugno, mese di mezzo: è tempo di tirare le fila della prima parte dell’anno. Il miglior modo per farlo? Iniziare a tenere un diario personale in cui registrare ogni giorno le proprie riflessioni, ciò che è andato bene e ciò che è andato male nelle 24 ore appena trascorse, i propri obiettivi per il giorno successivo e… qualsiasi altra cosa ci venga in mente. Scrivere ci aiuta a mettere ordine nei nostri pensieri.

Luglio – Essere grati, ogni giorno

C’è sicuramente una cosa che non è facile – o meglio usuale – da fare a fine giornata, trovare nel senso del giorno vissuto qualcosa per cui essere grato, ma è proprio questa ricerca tra i ricordi che aiuta a mettere nella giusta prospettiva le giornate che seguiranno. Provare per credere..

Agosto – Rifare il letto ogni mattina

Generalmente arriviamo ad agosto, tempo di vacanze, come degli zombie. A tutto vorremmo pensare tranne che a rifare il letto! Eppure, le vacanze servono anche per rimettere ordine tra i nostri pensieri e il modo migliore è quello di fare ordine nell’ambiente in cui viviamo. Rifare il letto è un gesto semplicissimo, ma dai “risvolti” inaspettati.

Settembre – Risparmiare

Molti credono che fare soldi abbia a che fare con l’avidità e la sete di successo. Forse (in parte). Proviamo ad ampliare il significato del denaro e accostiamolo al concetto di libertà, libertà di decidere a cosa dedicarsi, libertà di decidere dove vivere e con chi, libertà di non dover rispondere a nessuno. Se vuoi guadagnarti questa libertà, devi innanzitutto imparare a gestire i tuoi soldi, ovvero devi imparare a risparmiare. Come? A partire da settembre gioca la sfida delle 52 settimane. Risparmia 1€ nella prima settimana, 2€ nella seconda, 3€ nella terza e così via fino ad arrivare, 12 mesi dopo, con 1.378€. Che effetto fa?

Ottobre – Concentrarsi

In questo mese dedicati alla tua produttività personale. Se hai l’impressione di non sfruttare il tempo al meglio, di sprecare la stragrande maggioranza delle tue giornate, per il mese di ottobre prova a non farlo. Ogni giorno, impegnati a studiare/lavorare senza distrazioni, fai delle sessioni da 20/30 min, concedendoti ogni volta 5 minuti di pausa. Il tempo dura meno se è frazionato, o semplicemente lo stai ottimizzando?

Novembre – Dieta mediatica

A proposito di distrazioni, quanto tempo trascorri guardando la TV o navigando su social network? Disintossica la tua mente! Esci, incontra le persone a cui avresti mandato un sms, leggi un libro e non un post su Facebook, fai una foto e non rimuginare su quelle degli altri. Crea spazio per la realtà nella tua giornata. Sono solo 30 giorni, puoi farcela…

Dicembre – Meditare

Non so quali siano le tue opinioni a riguardo, ma il consiglio del mese è quello di provare questa pratica millenaria, anche tu potresti esserne piacevolmente sorpreso. Rilassati!

Ritrovare l’equilibrio psicofisico con i cibi autunnali!

Ragazza relax autunno

Il nostro organismo è molto sensibile ai cambiamenti climatici e alla variazione di esposizione alla luce solare. Questi cambiamenti, insieme allo stile di vita frenetico incidono negativamente sul benessere psicofisico determinando una sensazione di stanchezza, astenia, irritabilità, insonnia e difficoltà di concentrazione. Ritrovare l’equilibrio e combattere i piccoli disagi dell’autunno però non è impossibile. Basta seguire qualche attenzione in più a tavola. Il risultato? Ti senti meglio e vai incontro ai mesi più freddi con più energia.

Ci sono i cibi che rafforzano le vie respiratorie e quelli che puliscono il sangue. Quelli che migliorano l’elasticità della pelle e quelli che aumentano l’energia. Ecco cosa non deve mancare in tavola per prepararsi gradualmente all’inverno e restare in forma nella stagione fredda.

1. Cachi anti-stanchezza

Grazie al suo elevato contenuto di fruttosio, il caco è un ottimo energizzante, perfetto per combattere stanchezza e affaticamento dovuti al cambio di stagione. Ottima fonte di Vitamine A e C, preziose per il sistema immunitario, e vitamina K per proteggere le pareti dei capillari, il caco è inoltre ricco di potassio con proprietà diuretiche ed è utile per combattere la ritenzione idrica favorita dalla lunghe ore di sedentarietà al chiuso.

2. Funghi antistress

A causa delle vita frenetica, lo stress rischia di salire alle stelle. I funghi contengono il triptofano, un aminoacido che aiuta a controllare l’ansia e la tensione. Soprattutto le varietà coltivate, sono ricche di vitamine del gruppo B (in particolare la B12), fondamentali per mantenere in buona salute il sistema nervoso. Tante fibre e poche calorie. I funghi contengono sali minerali come il selenio e il rame, dall’azione antiossidante e anti age.

3. Cavoli & co, arma antianemia

Ricchi di sostanze antiossidanti, i cavoli sono preziosissimi per la salute dell’apparato respiratorio. I punti di forza dei broccoli si chiamano sulforani, antiossidanti che difendono le cellule dei bronchi dall’inquinamento. I cavolfiori
sono efficaci contro l’anemia, grazie all’acido folico di cui sono ricchi. Si tratta di un elemento nutritivo fondamentale per la formazione dell’emoglobina e prezioso (insieme alla vitamina B1 contenuto negli ortaggi) per la concentrazione.

I cavolini di Bruxelles sono una miniera di antiossidanti, di fosforo e di ferro, hanno la particolarità di contenere isoflavoni, fitoestrogeni che svolgono un’azione protettiva sul seno.Cibi Autunnali benessere

4. Zucca, amica dei polmoni

Ha poche calorie ed è ricca di fibra e di vitamine A, che apporta tre differenti tipi di carotenoidi: alfacarotene, potentissimo antiossidante, betacarotene per aumentare il numero di anticorpi e luteina che agisce come una sorta di occhiale da sole naturale, proteggendo la vista dalle radiazioni nocive presenti anche nella stagione fredda.

5. Castagne, contro il malumore

Tipico frutto autunnale, sono ricche di magnesio e acidi grassi Omega 3, che secondo i più recenti studi, sembrano avere un ruolo chiave nel combattere la depressione. Essendo ricche di vitamina B6, danno una marcia in più per affrontare il malumore. Questa preziosa vitamina tonifica il sistema nervoso.

6. Mandarini, uno scudo contro il raffreddore

Due mandarini al giorno assicurano il fabbisogno giornaliero di Vitamina C, più che mai utile in questa stagione poiché aiuta a mantenere efficiente il sistema immunitario proteggendoci dalle malattie da raffreddamento. Questi agrumi sono inoltre ricchi di Vitamina P, che stimola la produzione di collagene e aiuta la pelle a rigenerarsi. Un’altra proprietà dovuta alla combinazione delle due vitamine (C e P) è quella di prevenire la formazione di edemi e la rottura di capillari.

7. Uva, protettiva della pelle

In caso di pelle delicata, segnata dalle prime rughe o con problemi di couperose, l’uva arriva in soccorso per proteggere il viso. Questo frutto infatti è una miniera di polifenoli, che contrastano la diminuzione dell’elastina e del collagene (le fibre di sostegno del derma) e dallo spiccato effetto anti radicali liberi. L’uva bianca è molto ricca di acqua (l’85% circa) e quindi ha un effetto diuretico piuttosto accentuato. L’uva senza semi è leggermente meno dolce rispetto a quella con i vinaccioli e quindi è adatta a chi deve tenere a bada l’apporto di zuccheri. Inoltre è indicata per chi ha un intestino delicato. L’uva nera è più ricca di ferro e di sostanze antiossidanti tra cui la quercitina che aiuta contro le malattie cardiovascolari. L’uva rossa è ricca di melatonina, un ormone naturale che regola il ritmo sonno-veglia.

8. Cipolle: tengono pulito il sangue

Dall’azione depurativa, le cipolle tendono ad abbassare il livello del glucosio nel sangue. La cipolla rossa è un toccasana per il cuore perché aiuta a ridurre i livelli di colesterolo cattivo (LDL) e dei trigligeridi. Contiene anche licopene e acido ellagico, che protegge il DNA delle cellule. Lo scalogno è una varietà di cipolla il cui sapore si avvicina all’aglio. Oltre a conservare le proprietà delle cipolle, lo scalogno è ricco di silicio, un oligoelemento che aiuta a rinforzare capelli e unghie. Il porro ha un sapore più delicato. Ha una buona percentuale di ferro e Vitamina C, che ne favorisce l’assorbimento, e per questo è considerato un ortaggio antianemico. È ricco di acqua (ne contiene il 90%), ha quindi ottime proprietà diuretiche potenziate dalla notevole presenza di potassio.
[Fonte: DonnaModerna]

OMIA ricette abbronzanti “Tatin di albicocche con ribes e zenzero ”

Terzo appuntamento con le ricette abbronzanti, all’insegna degli alimenti amici della pelle al sole, che favoriscono un’abbronzatura intensa.

Questa settimana proponiamo un mix perfetto, infatti abbiamo albicocche e ribes.
Le prime sono una vera miniera di betacarotene, il precursore della vitamina A, efficacissimo nel proteggere la pelle dai danni del sole e nel favorire una rapida abbronzatura, mentre i ribes sono ricche di elementi nutritivi utili a mantenere fresca e giovane la pelle degli amanti dell’abbronzatura. Una esposizione prolungata al sole, infatti, tende ad accelerare l’invecchiamento dell’epidermide. Un aiuto naturale per mantenere elastici e idratati i tessuti è dato dai polifenoli, sostanze antiossidanti presenti in alte concentrazioni proprio nei piccoli frutti rossi.

Quindi per questo week end OMIA consiglia “Tatin di albicocche con ribes e zenzero ”

Fonte: DonnaModerna.com

abbornzatura-pelle-albicocche-ribes

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ingredienti:

  • una dozzina di albicocche
  • 200 g di ribes
  • 50 g di burro
  • 90 g di zucchero preferibilmente di canna
  • 2 cm di zenzero fresco
  • un rotolo di pasta sfoglia fresca light

Procedura:

Lavate le albicocche, asciugatele, tagliatele a metà ed eliminate il nocciolo. Sgranate il ribes con una forchetta, tenete da parte qualche chicco per decorare e trasferite quelli rimasti in una casseruola; unite lo zucchero, il burro e lo zenzero sbucciato e tagliato a fettine e cuocete per 10-12 minuti finché la frutta inizia ad avere una consistenza sciropposa. Passate il tutto attraverso un colino a maglie fini, premendo il ribes con il dorso di un cucchiaio per estrarre il succo. Versate lo sciroppo ottenuto sul fondo di uno stampo del diametro di 18 cm, disponetevi le mezze albicocche con il lato della pelle rivolto verso l’alto e copritele con la pasta sfoglia. Ripiegate i bordi di pasta verso il fondo dello stampo e cuocete la torta nel forno caldo a 220° per circa 20 min. Lasciatela riposare per 5 min., rovesciatela nel piatto di portata e servitela tiepida o fredda, decorata con il ribes tenuto da parte.

OMIA consiglia “Insalata di Kiwi”

In attesa delle grandi mangiate Pasquali OMIA consiglia una ricetta leggera e gustosa ”Insalata di Kiwi”.

Il Kiwi è frutto di largo consumo con tantissime proprietà benefiche. Infatti possiede un contenuto molto alto di vitamina C, superiore addirittura al limone, all’arancia e al peperone. Ma non solo: è ricco anche di potassio e vitamina E, Rame, ferro e vitamina C, che combinate insieme, conferiscono al kiwi caratteristiche antisettiche e antianemiche.

Fonte: GialloZafferano.it

Kiwi

 

 

 

 

 

 

 

Ingredienti:

  • 4 Kiwi
  • Il succo di un Limone Sale q.b.
  • 8 Pomodori ciliegino
  • 150 g Mais
  • Mezzo Peperoncino piccante
  • Mezzo Peperone giallo
  • Mezzo Peperone verde
  • 3 cucchiai Olio di oliva 3 cucchiai
  • 100 g Cheddar

Procedura:

Sbucciare i kiwi, tagliateli in due e poi affettateli in fette spesse 3 mm. Lavate i peperoni poi eliminate i semi e i filamenti interni e tagliateli alla julienne.
Lavate i pomodorini e poi tagliate ognuno di essi in 4 spicchi, tagliate il peperoncino a fettine (al quale avrete già tolto i semini interni) e tagliate anche il cheddar a cubetti.
Mettete tutti gli ingredienti in una insalatiera, versate il succo di limone, il sale e l’olio di oliva. Mischiate tutto con delicatezza e servite come accompagnamento a della carne o pesce grigliato.

OMIA consiglia “Torta allo zenzero con salsa d’arancia”

Oggi per la ricetta del week end abbiamo scelto come ingrediente principale lo zenzero, una pianta erbacea nota per le sue proprietà antinfiammatorie e digestive che lo rendono utile per stomaco e cuore. Questa ricetta della torta allo zenzero con salsa d’arancia è deliziosa ma anche facile e veloce da preparare.

” Torta allo zenzero con salsa d’arancia”

Fonte: Tuttogreen.it

 

 

Zenzero, benessere, ricette

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ingredienti torta:

  • 3 cucchiaini di zenzero in polvere
  • 2 cucchiaini di noce moscata
  • 175 g di burro
  • 165 g di zucchero
  • 185 g di farina 00
  • 2 cucchiaini di lievito per dolci
  • 90 g di miele
  • 125 ml di acqua

 

Ingredienti la salsa all’arancia:

  • succo di 2 arance
  • 4 cucchiai d’acqua
  • 2 cucchiaini d’amido di mais (maizena)
  • 4 cucchiaini di zucchero
  • 1 cucchiaino di zenzero in polvere
  • 40 g di zenzero candito (opzionale)

Procedura:

Per la torta allo zenzero miscelate in una ciotola la farina, il lievito, lo zenzero, la noce moscata e lo zucchero. E  in un pentolino scaldate il burro, il miele, l’acqua senza far bollire. Aggiungete la miscela liquida agli ingredienti secchi e amalgamate con cura. Versate il composto in una tortiera (24-26 cm di diametro) già coperta da carta da forno e fate cuocere in forno per 40 minuti a 180°.

Per la salsa all’arancia invece dovete scaldare il succo d’arancia con lo zucchero senza farlo bollire e aggiungere la maizena già sciolta in acqua fredda insieme allo zenzero. Sfornate la torta, e servite le fette su un piatto già ricoperto di salsa all’arancia. Potete guarnire con lo zenzero candito.

 

365 giorni con OMIA, sport ed eco-bio cosmesi

Arriva il calendario digitale per un anno in compagnia delle giocatrici dell’OMIA Volley 88

omia-volley88-calendario-mgaPer augurare a tutti un anno pieno di naturale bellezza, abbiamo realizzato un simpatico calendario all’insegna del benessere e dell’energia con cui le ragazze dell’OMIA Volley scendono in campo! Un anno intero in compagnia della squadra e dei prodotti OMIA per prendersi cura del proprio corpo in modo naturale nel rispetto dell’ambiente!

L’azienda e l’OMIA Volley 88 condividono valori essenziali come spirito di squadra, innovazione, rapidità di azione e benessere a 360° e la sinergia con lo sport parte dalla naturalità per raggiungere obiettivi vincenti. “La pallavolo femminile rispecchia molti aspetti fondanti della nostra realtà, primo tra tutti la ricerca di una naturale bellezza insita in ogni donna, giocatrice o tifosa di ogni età – spiega Mariano Angioletti, Amministratore Delegato di M.G.A. srl, proprietaria del brand OMIA. Con questo calendario abbiamo voluto celebrare in modo brioso l’imprescindibile binomio benessere-sport per accompagnare sportivi e consumatori lungo tutto il 2015.”

Per scaricare il calendario: bit.ly/1AiOwdx